Unione Osteopati Italiani
06.45213373

Chiarificazioni DDL Lorenzin

Cari Associati,

dopo l’approvazione del DdL Lorenzin c’è stato un momento in cui tutti gli osteopati hanno gioito, poi si è passato alla paura , poi alla disperazione , poi alla confusione e ora al terrorismo che sui social impervia.

Vogliamo sottolineare che ad oggi nulla è cambiato sia per i professionisti osteopati e sia per gli studenti, ciò significa che:

-il professionista osteopata si deve attenere alle direttive che UOI ha sempre enunciato per quanto riguarda lo svolgimento della professione sia a livello legale che fiscale.

-lo studente ad oggi continuerà i suoi studi all’interno delle scuole di osteopatia poiché nessuna norma vieta la formazione continua degli istituti di osteopatia.

Ricordiamo ancora una volta che ad oggi e come in passato, l’osteopatia non è illegale nella nostra nazione e ne tantomeno ora con l’approvazione del DDL Lorenzin.

Inoltre chiarifichiamo nuovamente che, soltanto nel momento in cui verranno istituiti i decreti attuativi riferiti allo svolgimento e formazione dell’osteopatia, il DDL non è applicabile perché non attuativo. Nel momento in cui i decreti venissero applicati , l’UOI sarà presente per tutelare e informare tutti voi sull’operato del legislatore.

Ciò significa che ad oggi la nostra professione non ha subito cambiamenti.

L’UOI in qualità di associazione e sindacato di riferimento sarà presente ai tavoli istituzionali per tutelare i sui associati verso le Istituzioni.

Chiediamo a tutti i nostri iscritti che qualora abbiano dei dubbi, di non informarsi su inutili slogan e post sui social che lasciano il tempo che trovano.

L’UOI è sempre stata l’unica associazione sindacale che ha fatto trasparenza e portato avanti la legalità e la tutela per i suoi associati, al di là di esposizioni e argomentazioni su testate giornalistiche.

A breve sarà comunicato la specifica dell’iter del DDL e i lavori sui tavoli istituzionali.

Buone Feste a tutti!

#siamosteopati #UnitisiVince #VersoilFuturo #osteopatia #uoiPuoi #siandacato

Direttivo UOI